giornalista donna

Giornalisti: le criticità nella pianificazione finanziaria e come risolverle

Quali sono le esigenze finanziarie e le aspirazioni delle professioniste della scrittura?

Ho dialogato e mi sono confrontata con una giornalista per scrivere questo articolo e fare il punto sulle criticità che incontra chi lavora nel mondo dell’editoria e dei giornali riguardo a risparmi, investimenti e pianificazione finanziaria.

Mancanza di tempo

Uno degli elementi più rilevanti che accomuna molti giornalisti è quello di non avere tempo per gestire la propria sfera privata: il lavoro assorbe ogni angolo della vita e la pianificazione che non riguarda attività professionali è molto difficile.

Guadagni inferiori all’impegno

Altro aspetto rilevato è che non sempre il risultato economico frutto della propria attività giornalistica corrisponde al proprio impegno lavorativo, ma anzi è nettamente inferiore. Spesso poi le giornaliste guadagnano cifre inferiori rispetto a
quelle dei colleghi e anche che è difficile che le donne possano guidare i quotidiani più importanti. Insomma: esiste ancora, anche per il settore dell’informazione, l’enorme problema del tetto di cristallo.

La cassa previdenziale dei giornalisti

Oltre a queste criticità si aggiunge il tema della cassa previdenziale per i giornalisti che è inadeguata e rischia ben presto di essere assorbita dall’Inps. E’ emerso che a fronte di versamenti rilevanti alla cassa, le giornaliste si aspettano una pensione
inadeguata.

Cosa posso fare per aiutarti?

  • Posso aiutarti a ritrovare tempo per te stessa risolvendo alcune delle tue esigenze e liberandoti la mente da alcune preoccupazioni economiche.
  • Posso aiutarti a pianificare la tua pensione ed altri obiettivi importanti per la tua vita, come l’acquisto di
    un’abitazione o le spese scolastiche per i tuoi figli o programmare viaggi da sogno.

 

Contattami, non vedo l’ora di ascoltare la tua storia per poterti aiutare.

Contatti

"*" indica i campi obbligatori

Nome completo*
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.